La stampa 3D e i suoi strumenti in tre serate alla biblioteca di Canegrate

Tre incontri alla Biblioteca di Canegrate che permetteranno di stamparsi un oggetto disegnato da sé. Il funzionamento della stampa 3D, i programmi per disegnare e per realizzare la stampa. L’intero processo un passo per sera. Il corso, organizzato da StuffCube con CSBNO, è per tutti. Si parte da zero.

20160505_221045

il corso Arduino appena terminato

Il processo della stampa 3D

Questa tecnologia permette di produrre oggetti depositando materiale strato su strato, un processo additivo. Da alcuni è anni disponibile a costi accessibili e per l’autocostruzione. Uno strumento sia per uso professionale che amatoriale. Nonostante la notorietà sui media pochi hanno avuto occasione di usarla e di capirne gli impeghi. Gli interessati al corso sono sia gli amanti della tecnica ma anche artigiani, designer, progettisti, insegnanti ecc. Una ricerca sul web ci mostra soluzioni dove la stampa additiva viene usata dagli abiti alle calzatura, dal riprodurre ricambi non più disponibili al medicale, nei musei.

Quando e Come

Le date sono mercoledì 8, 15, 22 giugno 2016. Orario 20:45 – 22:45.

Le iscrizioni si effettuano sul sito del CSBNO http://csbno.cosedafare.net/ .

I Parte – Stampa 3D, la teoria.

La serata coprirà’ la storia della stampa 3D e i principi sulle quali opera. Verranno descritti i blocchi costituenti una stampante 3D, i tool software per generare l’oggetto, la sua trasformazione in formato G-Code per pilotare la stampante.

Si termina descrivendo varie applicazioni e lo sviluppo di nuove attività basate sul concetto dei Maker e FabLab.

II Parte – Cad e Scanner 3D

Si descrive la generazione dell’oggetto 3D. Si parte dal CAD di cui verranno presentati diversi tool presenti sul mercato. Verrà utilizzato un software open source (FreeCad) spiegandone i comandi base per realizzare un oggetto in 3D. Ci sarà una panoramica sugli scanner 3D e si farà un esempio pratico di utilizzo.

III Parte – Stampa 3D, usiamola.

Qui tocca alla stampante. Dai file dei dati all’oggetto fisico. Come fare, le impostazioni base, le prime cose da controllare.

Verranno descritti gli accorgimenti che consentono di ottenere stampe ottimali e verranno valutati gli oggetti prodotti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...