Le soft skills, l’apprendimento permanente e StuffCube

Nei criteri di ricerca del personale e nelle attività di formazione appare spesso il termine “soft skills” o per dirla in italiano, “le competenze relazionali”. Queste competenze si affiancano alle competenze “tecniche” sulla materia, e contribuiscono  a comporre le abilità della persona.
Saper esporre dei concetti a persone o anche un piccolo pubblico, conoscere una lingua straniera, prendere l’iniziativa, sviluppare un’attività dall’idea alla realizzazione definendone il percorso e superando gli ostacoli, lavorare in gruppo, conoscere e saper utilizzare i mezzi di comunicazione. Queste sono alcune delle capacità che vanno ad integrare la cultura di qualunque professione tecnica, scientifica o umanistica che sia.

Sono competenze non facili da apprendere. Dove troviamo un luogo dove poter  insieme ad altri, sviluppare un progetto? E un pubblico a cui presentarlo?

Stuffcube, un maker lab che si riunisce nella biblioteca di Canegrate, ha appena concluso il ciclo delle “pillole tecnologiche” e iniziato il progetto di “Arianna” il robot bibliotecario. Da inizio anno StuffCube ha tenuto  una dozzina di eventi ,tra presentazioni, workshop e corsi.
Questi incontri hanno dato a chi ha partecipato delle conoscenze sul mondo della tecnologia spaziando da software e hardware, open source, stampa e disegno 3d, internet delle cose, realtà virtuale e aumentata. L’organizzazione é  cura dai Mentori di StuffCube. Il Mentore è chi, avendo delle competenze le trasmette agli altri e li aiuta ad apprendere. E’  quindi possibile dialogare con chi presenta e questo permette un fluire di idee e opinioni utili all’apprendimento.
L’”apprendimento permanente” è un punto focale. Tutti i partecipanti apprendono inclusi gli organizzatori. Chi organizza un evento lo vede dall’ideazione alla realizzazione passando attraverso tutte le parti intermedie.

La partecipazione alla vita di StuffCube ha permesso a taluni di mettersi per la prima volta alla prova ed esercitare le proprie soft skills.
Trasformare le idee in azioni pianificando e  gestendo i progetti;
recuperare il materiale nei tempi utili; preparare gli scritti, le presentazioni ed esporle in pubblico (cosa devo dire? È imbarazzante, se mi chiedono qualcosa? Se qualcosa non va?); occuparsi di divulgare l’iniziativa in maniera che qualcuno venga (mandare una mail serve a poco, come si fa un manifesto? devo fare un testo interessante, a chi lo invio? );
lavorare in gruppo con uno scopo comune.
Una serie di esperienze che possono essere nuove e utili a qualsiasi età.
StuffCube è quindi non solo tecnologia ma anche luogo dove apprendere competenze relazionali e miscelare competenze tecnico/sociali.

se siete interessati venite a conoscerci, vi aspettiamo per presentarvi il progetto del robot bibliotecario e volendo collaborare con noi.
 

non conosci Arianna? Arianna e i suoi fratelli, sperimentare soluzioni

 

fotoarianna

i tre prototipi di Arianna, il robot bibliotecario

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...